Al via il primo corso on line su Famiglia e Media

Al via il primo corso on line su Famiglia e Media

E’ ai nastri di partenza il primo corso on-line su Famiglia e Media, promosso dalla Pontificia Università della Santa Croce e da Familyandmedia, con la produzione di Placting.

Si tratta di 10 video lezioni che analizzano il rapporto tra famiglia e mass media, con uno sguardo realista, critico e positivo dei contenuti più fruiti dal pubblico: film, series tv, videogiochi, social networks, cronaca di attualità, romanzi, ecc. L’obiettivo è quello di creare la giusta consapevolezza tra genitori, associazioni familiari, insegnanti ed educatori, ma anche giovani e studenti per suggerire il modo corretto di costruire responsabilmente il nostro rapporto con i media.

Le video lezioni sono presentate da professori esperti nel settore della comunicazione etica e sociale, in un’ottica di media education, con un approccio che è non solo teorico, ma anche pratico.

Sono molti i temi presi in esame. Si parte dall’analisi della situazione attuale del rapporto tra famiglia e media. Si continua attraverso una riflessione specifica sui due media tradizionali per eccellenza, la tv e il cinema, con un’attenzione particolare alle serie televisive. Una video lezione inoltre è completamente dedicata alla narrazione letteraria, utile per capire ad esempio come la lettura dei classici sia un modo molto efficace per allenare la mente ed aumentare la nostra capacità di empatia.

Una riflessione particolare viene fatta sulla rappresentazione della famiglia nella cronaca giornalistica, per comprendere la cornice generale in cui viene collocata da quotidiani e rivisite, nell’agenda informativa quotidiana.

Naturalmente, tra i media presi in esame, non poteva mancare Internet. Il tema del rapporto tra famiglia e i nuovi media viene visto in maniera costruttiva e positiva. Il web infatti può essere gestito in modo responsabile ed essere un ottimo mezzo per comunicare ed educare i giovani.

Un’attenzione particolare viene dedicata inoltre ai videgiochi. E’ lecito parlare di eticità dei videogiochi e della loro valenza positiva: giocando infatti siamo obbligati a fare sempre delle scelte. In questo modo i videogiochi ci abituano ad allenare il cervello per escogitare sempre le soluzioni migliori e trovare una strategia di successo di fronte a imprevisti o difficoltà.

A queste video lezioni si aggiungono infine dei laboratori, con delle esercitazioni pratiche che ci suggeriscono come utilizzare al meglio i film, le serie tv e i social network per proporre in modo attraente ma efficace i valori della persona e della famiglia.

Il corso si rivolge in modo particolare a genitori, associazioni familiari, insegnanti ed educatori, ma è aperto a chiunque voglia approfondire il tema della complessa ma sempre molto attuale relazione tra famiglia, società e mondo dei media. Inizialmente è previsto un primo corso in lingua italiana, a cui seguirà una edizione completamente in lingua inglese e spagnola. L'iscrizione è possibile fino al 10 maggio. Il corso invece rimane attivo per gli utenti iscritti fino al 19 Giugno.

Per iscriverti al corso vai alla pagina web