Sempre più digitali, sempre più social. Ecco cosa ci rivela il rapporto di We Are Social e Hootsuite

Sempre più digitali, sempre più social. Ecco cosa ci rivela il rapporto di We Are Social e Hootsuite

Quale è il rapporto della popolazione mondiale con lo scenario digitale?

Ce lo svela il valido rapporto frutto della collaborazione tra l’agenzia creativa We Are Social e Hootsuite, la famosa piattaforma per la gestione e l’ottimizzazione dei canali social.

Il Rapporto Digital in 2017, redatto anche grazie alla collaborazione di diverse aziende, è fondamentale per capire come si stia evolvendo il rapporto tra gli utenti e il digitale, soprattutto alla luce del fatto che più della metà della popolazione mondiale ha accesso a internet.

I dati del report sono utili per comprendere come l’accesso sempre più diffuso e rapido alla rete stia avendo un impatto non solo sulle aziende e sui modelli di business, ma anche sulla vita delle persone. Ma non è solo Internet, ad aver cambiato e modificato il nostro modo di vivere, di intrattenere relazioni sociali e di scambiare informazioni, ma anche molti altri fattori che dal report emergono in modo chiaro, come il fatto che:

● più della metà della popolazione mondiale usa uno smartphone;

● quasi due terzi della popolazione mondiale possiede un telefono cellulare;

● più della metà del traffico internet è generato da mobile;

● più della metà delle connessioni mobili avviene oggi su banda larga;

● più di una persona su cinque della popolazione mondiale ha effettuato almeno un acquisto online negli ultimi 30 giorni.

Quindi sembra che le parole chiave dello scenario digitale del 2017 siano: mobilità, social network, velocità di connessione e e-commerce. E proprio queste macro aree occupano un posto fondamentale all’interno del report. A livello globale, infatti, il Digital in 2017 scatta una fotografia da cui emergono dei dati fondamentali:

3.77 miliardi di utenti internet nel 2017, con una penetrazione del 50% sulla popolazione mondiale;

2.80 miliardi di utenti di social media nel 2017, con una penetrazione del 37%;

4.92 miliardi di utenti mobile nel 2017, con una penetrazione del 66%;

2.56 miliardi di utenti social media da mobile nel 2017, con una penetrazione del 34%;

1.61 miliardi di utenti di e-commerce nel 2017, con una penetrazione del 22%.

Ma non è solo questo che colpisce: un altro dato che lascia senza parole riguarda i social network e il fatto che il 40% della popolazione mondiale è attiva sui canali social, spendendo di media 2 ore e 19 minuti usando queste piattaforme ogni giorno. Il canale che sicuramente domina la classifica in termini di utilizzo e diffusione è Facebook, considerando anche tutte le sue proprietà, come Instagram, Messenger e WhatsApp (il numero totale di utenti attivi mensilmente su Facebook è un numero enorme, 2.046 bilioni di persone). Inoltre, sempre restando nell’ambito del social network, è fondamentale notare che ben l’87% della popolazione acceda a Facebook tramite mobile .

L’immagine del mondo che il report di We Are Social e Hootsuite ci comunica è di un mondo iperconnesso, sempre più veloce e in cui la rete, il mobile e i social network acquistano sempre più potere . Lo smartphone sembra diventato un normale prolungamento dei nostri arti, siamo talmente assuefatti e dipendenti dal flusso di informazioni e contatti che genera da non poterne davvero fare a meno.

Quindi, se da un lato tutto questo sembra avere dei lati positivi in termini di facilità di comunicazione e opportunità, dall’altro dobbiamo tenere a mente che qualsiasi abuso di qualunque strumento non è mai sano.

Cerchiamo di restare online evitando di spersonalizzarci troppo e vivendo anche senza gli schermi dei nostri amati devices.