Tuesday, June 18 2024

Una volta, ai tempi dei nostri nonni, c’era solo carta, penna e calamaio. Poi, a partire dagli anni Cinquanta, le prime penne a biro e i quaderni. Ma ora questa era sembra decisamente tramontata. La tecnologia digitale è entrata prepotentemente nel mondo della scuola, mandando in soffitta i vecchi strumenti del mestiere. Al loro posto, l’exploit delle educational App. Ne esistono ormai decine di migliaia da scaricare dal web, sia gratuite sia a pagamento. Ce ne sono di tutti i tipi e per tutte le esigenze. Dai sussidiari tascabili, ai block notes, dalle librerie online ai generatori di mappe concettuali, dai traduttori di lingue ai formulari automatici di quiz e domande. In mezzo a questo oceano sconfinato, Familyandmedia ha selezionato e testato per voi 5 app per studenti che possono essere di aiuto nello studio. Vediamo quali sono.

DRAGON DICTACTION

Utile in particolare per chi va in università, Dragon Dictation è un app per iOS e Android che sbobina le ore di registrazioni in aula al vostro posto. Infatti, rielabora l’audio di una lezione, trascrivendo tutto il testo in maniera veloce ed efficace. Dimezza i tempi di studio, consentendo allo studente di avere già un file trascritto utile per studiare.

Familyandmedia consiglia: la regina delle app per chi prende appunti e non ne può proprio fare a meno.

THINGS

Diciamocelo francamente. Per molti studenti, il vero punto debole è spesso la mancanza di una strategia di studio e di organizzazione. Si parte con la buona volontà e l’impegno, ma poi ci si perde per strada. Avere ben chiari gli obiettivi del proprio studio è il primo passo per riuscire a portarli a termine. Things ti permette di pianificare i tuoi task giornalieri, potendo così programmare tutte le tue attività di studio e avere la visione globale per esami e progetti. Questa app ha delle caratteristiche molto interessanti: 

– definire nei dettagli un piano di studio con tutte le attività connesse e i compiti da eseguire, aggiungendo note, etichette, programmazioni;

– delinare una timing per i progetti: per raggiungere gli obiettivi è fondamentale concretizzarli in progetti. All’interno di ognuno è possibile inserire la data di scadenza, per assicurarsi di restare nei tempi prestabiliti;

– creare delle macro aree di vita: lavoro, famiglia, amici ecc. per poter organizzare con equilibrio ogni aspetto della propria vita, in parallelo agli impegni di studio.

Familyandmedia consiglia: una app fondamentale per chi non sa come organizzare la propria vita scolastica e si perde dietro mille rivoli…

SPRITZ

Forse qualche professore storcerà il naso. E a ragione. Però in determinate situazioni questa app può rivelarsi molto utile. Stiamo parlando di Spritz, il tool che ti permette di leggere più velocemente un testi, allenando lo sguardo. Stando a quanto riportato sul sito dell’app, infatti, una persona legge mediamente 200 parole al minuto. Spritz invece mostra le parole in sequenza, e sempre nello stesso punto, molto rapidamente. In questo modo, affermano i creatori dell’app, si passa da un livello di comprensione del testo dal 60% al 90%, leggendo 300 parole al minuto. Ed è sempre possibile migliorarsi, arrivando a leggere fino a 1000 parole al minuto. Insomma, una vera e propria sfida con se stessi e con il tempo.

Familyandmedia consiglia: se hai tanti libri da leggere in poco tempo, questa è l’app che fa per te.

REGISTRO

Registro, disponibile su AppStore sia in versione gratuita sia Premium, è uno strumento che aiuta a gestire lo studio e la carriera scolastica di uno studente. Tra le diverse attività, Registro ha offre queste funzioni: 

– permette di creare grafici sul proprio andamento scolastico;

– monitora l’andamento generale dei voti;

– suggerisce i voti da prendere per raggiungere gli obiettivi,

– avere la panoramica di note, comunicazione e assenze.

Familyandmedia consiglia: un’app gestionale che permette di tenere sotto controllo l’andamento della propria vita scolastica.

SPENDEE

Ecco, per concludere, l’app per gli studenti che vivono fuori sede, lontano dalla propria famiglia, in un college. Ogni studente fuori sede, si trova a dover affrontare il problema della gestione del proprio budget. Spendee è l’app che aiuta a gestire le spese. 

Il sistema è semplice: basta scrivere la propria entrata mensile, fare una lista delle voci di uscita e tenere traccia delle proprie spese giornaliere. Si può anche impostare un budget intelligente che aiuti a non oltrepassare il limite in una determinata categoria di spesa. Con un sistema di notifica, se ne riceve una quando si sfodera il budget.

Familyandmedia consiglia: un’app utile per gli studenti fuori sede e dalle tasche bucate.

Previous

The power of education

Next

Parents absorbed in screens in front of their children: beware, it limits their emotional development

Check Also