martedì, Maggio 21 2024

Paw Patrol: il Super Film, diretto da Cal Brunker e uscito nel 2023, è il seguito di Paw Patrol: Il film.

I cani di “Ricerca & Soccorso”, guidati dal loro affettuoso e premuroso padrone Ryder, un ragazzino che ama i cuccioli e li istruisce con pazienza e dedizione, ricevono dei superpoteri, grazie ad una misteriosa polvere di meteorite, dopo che quest’ultima si è abbattuta su Adventure City. Diventano così dei Super Cuccioli.

Le doti e i doni vanno messi a disposizione degli altri

Il film ci mostra dei piccoli ma coraggiosi protagonisti, dediti nel servizio alla comunità. Anche quando ricevono nuovi super poteri, non pensano di sfruttarli per un proprio tornaconto, ma si ingegnano per usarli nel modo più generoso possibile, affinché siano altri a beneficarne.

Il messaggio è chiaro: ognuno ha qualcosa da offrire, spesso sono doni diversi ma tutti importanti. E tantopiù mettiamo a disposizione della collettività i nostri talenti, tantopiù saremo felici.

I Paw Patrol da sempre hanno la missione di difendere la città dai pericoli e ora, grazie a questi super poteri, possono svolgere il loro compito in modo ancora più esemplare.

Tuttavia, quando questi dovessero venire meno, la capacità di fare il bene resta… E il film mette molto l’accento su questo, mostrando, inoltre, che il super potere più grande è saper fare squadra.

Il messaggio del film: ognuno ha delle potenzialità diverse: riconosciamo l’unicità nostra e dell’altro

Ognuno dei cagnolini della squadra riceve un super potere diverso: c’è chi può sollevare pesi mastodontici e chi è in grado di sparare palle di fuoco dalle zampe. Skye, la cagnolina più piccola, è felice di avere finalmente un super potere, quello di volare. Da tempo, infatti, si sente perennemente in difetto rispetto ai suoi compagni, per la sua età, la sua statura inferiore e il suo fisico gracilino.

Spesso, nelle missioni più impegnative, veniva lasciata a casa: la squadra lo faceva per proteggerla, tuttavia lei ne soffriva, perché avrebbe voluto essere più utile, fare di più per il gruppo e per la città.

Il super potere ricevuto le permetterà di essere maggiormente partecipe nei compiti più ardui, ma, cosa ancora più importante, avrà modo di dimostrare che, con o senza super poteri, nessuno è troppo piccolo, nessuno è insignificante: tutti possono offrire il loro prezioso contributo in una squadra o una comunità…

Il male danneggia anzitutto chi lo compie

Antieroi del film sono il Sindaco Humdinger, che evade di prigione (dove era finito nel film precedente) e una pazza e perfida scienziata, Victoria Vance. La donna e il malvagio sindaco, alleandosi, cercano di impossessarsi dei poteri del meteorite che hanno i Cuccioli, per diventare Super Cattivi.

Loro non hanno alcun interesse per la comunità e vedono il potere del meteorite come uno strumento per accrescere sé stessi. Sarà proprio questa cieca pretesa di grandezza a renderli infinitamente piccoli…

Perché vederlo? Un film per la famiglia adatto anche ai più piccoli

Paw Patrol è un film per famiglie, adatto anche ai più piccoli. Non ci sono scene che spaventano i giovanissimi spettatori (i cattivi sono presentati in modo quasi ridicolo) e la trama è semplice da seguire. I messaggi, semplici ma preziosi, sono pensati invece sia per grandi, sia per i piccoli. A questi ultimi è bene insegnare – mentre ai grandi conviene ricordarlo – che è molto più bello servire che asservire, che la vita è più piena quando spesa per gli altri e soprattutto che nessuno è inutile, nemmeno se apparentemente più fragile di altri.

Previous

Alla ricerca del corpo personale. Oltre la natura e la soggettività.

Next

Il valore degli anziani

Check Also