martedì, Giugno 25 2024

Smartphone sì o smartphone no?
E’ questo il quesito che molte mamme quotidianamente si pongono davanti
alle richieste, sempre più insistenti dei propri ragazzi, veri e propri
bambini ben al di sotto anche dei 14 anni. Diciamocela tutta. Da una parte
il cellulare regala a una mamma più sicurezza e tranquillità. E’ utile ad
esempio per contattare e rintracciare il proprio figlio in ogni momento
della giornata, per sapere come sta o dove sta. Uno smartphone nel giubbino
di un bambino abbassa sensibilmente la naturale soglia di ansia dei
genitori.

Dall’altra parte però è anche vero che molte mamme sono spaventate e
preoccupate dall’uso improprio che i propri ragazzi ne potrebbero fare. I
pericoli possono essere tanti: essere contattati e adescati da sconosciuti
e malintenzionati su qualche social oppure la visione di contenuti
violenti, forti e inadeguati. Insomma, pro e contro sono tanti. Ma non
lasciamoci paralizzare dai dubbi. Quello che è importante non è il mezzo in
sé, ma l’uso che se ne fa. E’ opportuno iniziare ad educare i propri
ragazzi ad un uso corretto della tecnologia, senza eccessi
e mantenendo sempre buon senso e autocontrollo.

Vi offriamo 10 regole, i migliori consigli pratici che
abbiamo raccolto per voi sulla Rete, per spiegare ai vostri figli come usare correttamente la tecnologia e stare lontano dai
pericoli, anche di salute, per la sicurezza e la tranquillità di tutte le
mamme.

1. Se il cellulare squilla, rispondi sempre. Non si ignora
mai una chiamata se sul display compare «mamma» o «papà»..

2. Non dimenticare mai l’educazione e le buone maniere.
Rispondi sempre in modo gentile al telefono e

limita l’impulso di controllare continuamente il cellulare a tavola,
quando si studia o se si sta parlando con qualcuno

. I primi a dare il buon esempio, in questo caso, dovremmo essere proprio
noi genitori.

3. Che password usi? Fate in modo che i vostri figli vi
lascino sempre tutte le password dei vari siti web a cui accedono. Questa
regola non va imposta, ma condivisa per costruire un rapporto di fiducia e
di rispetto reciproco. In caso di iscrizione a social e forum vari, sarebbe
meglio farla insieme per evitare il rilascio incauto di dati personali
sensibili.

4. Mai inviare o ricevere foto che ritraggono parti intime
. Si chiama sexting ed è

una delle pratiche più diffuse tra gli adolescenti e tra le più temute
dai genitori

. Questa regola va spiegata bene e senza falsi pudori: un’immagine
impropria condivisa su WhatsApp o sui social diventa subito di dominio
pubblico. Diventerà molto difficile cancellarla dal Web, rischiando di
rovinare per sempre la reputazione di un ragazzo.

5.

Non usare il cellulare per mentire, prendersi gioco di qualcuno,
ingannare o parlare male degli altri

.

In sostanza, non fare e non dire agli altri quello che non vorresti
fosse fatto o detto a te

. Non prendere parte a conversazioni che potrebbero danneggiare altre
persone. Sii un buon amico, prima di ogni altra cosa. Se non sai cosa fare,
evita di partecipare a conversazione malevoli e sta lontano dai guai. In
questo modo aiuterete i vostri figli a riconoscere anche i casi di cyber bullismo e a trovare il coraggio di
parlarne se dovessero diventarne vittime.

6. Niente cellulare dopo le 21. Purtroppo tenere il
cellulare acceso sul proprio comodino è una pratica molto diffusa e dannosa
perché oltre a privarci di ore preziose di sonno,

può causare insonnia, disturbi alla concentrazione e perdita della
memoria

.

7. Su Internet cerca soltanto ciò che poi potrai raccontarmi.
E se hai domande su qualche argomento, ponila direttamente ai genitori. Ci
sono passati prima di te e sapranno sicuramente capirti e trovare le parole
giuste per spiegarsi.

8. Cambia spesso orecchio. Quando parli al cellulare,
alterna la telefonata con entrambi gli orecchi. Diminuirai gli effetti
termini di surriscaldamento causati dalle onde elettromagnetiche che
potrebbero danneggiare i tuoi timpani ed essere causa precoce di sordità.
Se possibile, fate sempre telefonate brevi.

9. Non tenere il cellulare nella tasca vicino al cuore. In
generale, è bene sempre evitare di tenere lo smartphone a contatto diretto
con il proprio corpo per evitare le onde elettromagnetiche. Con il tempo
potrebbero purtroppo verificarsi dei danni biologici, anche a rischio
cancerogeno, causati dalle radio frequenze. Infine ricorda: tieni il
cellulare lontano dalla testa durante la composizione del numero. E’ il
momento in cui funziona alla massima potenza ed emettono più onde.

10. Spegni il wi-fi di notte o quando non lo utilizzi.
Eviterai di irradiare inutilmente te stesso, la tua famiglia e i tuoi
vicini.

Infine, un’ultima regola, non scritta, ma forse la più importante di tutte:


potremmo toglierti il telefono un giorno. Poi ci sederemo a parlare.
Raggiungeremo un accordo e inizieremo da capo. Papà ed io stiamo
imparando ogni giorno, proprio come te

”.

Previous

I cinque pericoli che corriamo quando scriviamo sui social

Next

E’ davvero tutto oro quello che Google ci regala?

Check Also